Sulla scena in noir 4

Sabato 11 dicembre la divagatrice e il prof. Cuorcontento indosseranno scarponi, berretti di lana e giacche di goretex per andare a portare il verbo al Noir Festival di Courmayeur. L’ingegner Ferrero continua a stare in esilio in Olanda a raffreddare satelliti che si scaldano troppo o scaldare satelliti che si raffreddano (non l’ho mai capito). Comunque, alle 17.30, mentre tutta la gente sarà a sentire Faletti nello spazio principale, a noi toccherà l’intrattenimento dei ragazzi del MiniNoir nella Biblioteca comunale.

Alla sera, alle 21.00, saremo ospiti di Radio Due a Tutti i colori del giallo. Ovviamente dovete ascoltarci e non solo perché poi il prof. vi interroga, ma anche perché assieme a noi ci saranno questi personaggi qui:

Ora, di Faletti qui ci importa poco. Così come pure di circa tutti gli altri, ma la divagatrice ha per Lucarelli quella che definire passione sarebbe un eufemismo. E quando la divagatrice ha una passione per qualcuno si imbarazza e quando si imbarazza in genere c’è da ridere…

4 thoughts on “Sulla scena in noir

  1. Reply juhan dic 7, 2010 21:27

    “si imabarazza” ops solo a citarlo è capitato!
    Ma sappi che tu e il prof. siete quelli che mi imabarazz-quella roba li.

  2. Reply bea dic 8, 2010 13:13

    Juhan, corretto, grazie.
    per il resto… ma smettila ;)
    piuttosto, quand’è che ti paleserai a una delle nostre numerosissime presentazioni pubbliche?

  3. Reply juhan dic 8, 2010 13:34

    Dai, sono un vostro affezionato lettore. No il libro non l’ho ancora comprato ma prossimamente… davvero :-D
    Se lo presentate a Türin, di giorno io ci sarò, ho problemi a muovermi per ragioni di salute, o meglio carenza della stessa :-(

  4. Reply bea dic 8, 2010 13:56

    a Torino a gennaio al Circolo dei Lettori. Data ancora da definire. Take care.

Leave a Reply