Per un’Italia libera dai Matrimoni Gay e Omosessuali (MGO) 3

I divagatori scientifici condividono e diffondono l’appello che è comparso in rete questa mattina sul sito dell’associazione Slow Fool.

mgo

Qui il testo dell’appello.

Il prossimo 1 aprile il Tar si pronuncerà sul ricorso presentato da un omosessuale friulano contro il decreto interministeriale che proibisce il matrimonio gay e omosessuale (MGO), una pratica, come sappiamo, contro natura. Se il ricorso fosse accolto, si rischierebbe di aprire la strada in tutta Italia a cerimonie incontrollate fra omosessuali. Si aprirebbe il far west, con ripercussioni anche sulla famiglia e sulla nostra vita di ogni giorno.

La famiglia italiana – uno delle poche istituzioni risparmiate dalla crisi dei valori- sarebbe gravemente compromessa: un colpo durissimo per le nostre generazioni, per il “maschio italiano”, per le riproduzioni biologiche e per la libertà di scelta di tutti noi cittadini. L’ITALIA NON VUOLE GLI MGO.

Unisciti alla task force PER UN’ITALIA LIBERA DA MGO! Per avere il diritto di scegliere con chi devono sposarsi gli altri, rispettare i valori, proteggere la famiglia.
Seguici su twitter #ItaliaNOmgo e sui siti delle associazioni, ti terremo informato.

COSA SONO i GAY?

I gay sono organismi le cui scelte sessuali sono state modificate dall’ambiente. Si parla di gay anche nel caso di organismi transgender, i cui organi sessuali vendono modificati con un intervento di eliminazione o aggiunta esterna all’organismo.

QUALI SONO E DOVE SI PRATICANO GLI MGO?
Nei Paesi Bassi, in Spagna e ovviamente negli Stati Uniti vi è la maggiore diffusione di questa pratica.
A CHI CONVIENE PRATICARE GLI MGO?
Numerosi studi scientifici attestano un impatto nullo o negativo sui redditi delle coppie che hanno scelto di praticare un MGO, mentre risulta che soltanto chi si accoppia con un omosessuale ricco ne ottiene un profitto economico notevole.

I MGO RISOLVONO LA FAME NEL MONDO?
Gli studi economici della Fao dimostrano che negli ultimi 15 anni, mentre gli MGO si sono diffusi nel mondo, la produzione alimentare NON è aumentata.

È SUFFICIENTE SEGUIRE  L’ETICHETTA PER EVITARE GLI MGO?
No. Purtroppo l’etichetta, saper mettere le posate al posto giusto, usare il tovagliolo, scegliere il centrotavola adatto a ogni occasione non consente di controllare le filiere di riproduzione.

COME PUOI PROTEGGERE LA FAMIGLIA E IL MATRIMONIO DI QUALITÁ?
Se puoi scegli carne fresca, anche se apparentemente non è perfetta. Scegli il sapore e il gusto delle produzioni locali.

QUINDI… COSA PUOI FARE?
Chiedi che in Italia venga garantito il divieto di praticare MGO. E, se possibile, accoppiati con esemplari certificati etero.

La Task Force Per un’Italia libera da MGO è una coalizione composta da organizzazioni del mondo ottuso, integralista e razzista, sostenuta da parlamentari appartenenti a diversi schieramenti politici, che da anni, cooperando con gli enti locali e le reti europee, promuove e sostiene azioni per salvaguardare i caratteri identitari del nostro prezioso patrimonio familiare dalla minaccia derivante dall’impiego di MGO. Per contrastare la famiglia transgender che crea seri rischi per la cultura, la salute umana e l’economia, la Task Force rivendica l’applicazione del principio di precauzione.

La Task Force vuole, inoltre, arrestare il processo di omologazione derivante dagli accoppiamenti omosessuali che andrebbe a colpire la competitività sul mercato globale del “maschio italiano”, che da sempre si basa sulla tradizione, specificità e diversità delle riproduzioni.

(Qui l’originale)

3 thoughts on “Per un’Italia libera dai Matrimoni Gay e Omosessuali (MGO)

  1. Reply Paolo apr 1, 2014 16:59

    Grande!
    Complimenti. L’ironia è sempre una grande arma contro l’ignoranza.
    Paolo

  2. Reply Fabio apr 1, 2014 19:28

    Complimenti, siete geniali!
    MGO!

  3. Pingback: Ma gli scettici sognano pecore elettriche? – Segnalibri di aprile

Leave a Reply