il blog dei divagatori è morto. Viva il blog! 1

Qualche sera fa la divagatrice aveva una confusione in testa di quelle che risolve solo scrivendo qua sopra. Non so se capita anche a voi, ma lei quando non sa dove  andare a parare diventa linneana. Piglia i pensieri, li mette in fila per scritto, poi sposta, ramifica, dà nomi, crea gruppi e famiglie. Pubblica, ci dorme su e il giorno dopo è tutto più semplice.

Solo che l’altra sera il blog era morto. Errore 404, di quelli brutti che prendeva tutto il sito non solo il blogghettino dei divagatori.

Lì, da sola sul divano, pensando di averlo perso, come in un triste film, la divagatrice ha capito l’importanza di questo posto. (Si, lo so che lo trascuro, ma sbaglio) Perché alla fine, in tutto questo marasma di vite e lavori che vanno e vengono, l’unica costante degli ultimi anni è stata la divagazione. Cambia chi mi paga, cambia chi mi ascolta, ma il mio modo, che è quello nato in quel periodo allucinante di transizione fra il lavoro in università e il mondo là fuori, resta e lo uso quando scrivo, ma anche quando penso a un laboratorio o, adesso, a una mostra.

E quindi il blog da qui lo sposto, perché questo posto qui che era nato per ospitare blog e fare rete, nel frattempo s’è desertificato e i cespugli rotolanti non è che facciano tutta ‘sta compagnia (figurarsi la rete). Lo metto in un posto tutto suo, con un dominio tutto suo e con uno spazio “illimitato” per caricarci sopra le cose (l’ho già comprato, lo stanno attivando). Se lo merita.

Nel frattempo qua succede che si cerca un equilibrio e non è facile tra i lavori nuovi e quelli di sempre, tra Codice che è entrata come un caterpillar nella vita della divagatrice e la voglia (la necessità, forse) di fare anche altro, di scrivere, di tornare a fare il segugio, di inventare nuovi laboratori, di… ecco, qua servirebbe già un post linneano per capirci qualcosa. Vedete che non lo devo lasciar morire?

One comment on “il blog dei divagatori è morto. Viva il blog!

  1. Reply IgorB mag 10, 2012 08:51

    aspetto con ansia la nuova casa!

Leave a Reply