Hola, tengo una pregunta un poquito rara…

Così è iniziata la nostra avventura a Barcellona, in una rosticceria dalle parti di Montjuic. I mesi di spagnolo sono serviti a qualcosa: sappiamo chiedere al rosticcere se per caso gli avanzano ossa di pollo… un conto è andare dal girarrosto sotto casa che già sa delle tue attività strambe, ma provate voi ad andare in una città che non conoscete e chiedere in una lingua che non conscete una cosa del genere. Riuscirci sono soddisfazioni. Il rosticcere comunque non ha apprezzato più di tanto il gesto e la sua espressione non era poi così diversa dall’espressione dei tanti commercianti che abbiamo incontrato in queste settimane di preparativi, dal venditore di sabbia a quello di scagliola. “Huesos del pollo?!? Tienes razon, es muy raro…” Ecco, tutto il mondo è paese.

Comunque, Barcellona per il momento è bellissima, mentre ESOF, per il momento, non molto. Il congresso scientifico in sè è bello e interessante, ma ESOF dovrebbe essere anche una manifestazione per il pubblico, mentre qui di pubblico (sempre per il momento) non se ne vede. Forse in Italia siamo abituati troppo bene tra Festival e mostre alla Experimenta. Forse i Barcellonesi preferiscono andare al mare piuttosto che venire a estrarre DNA da ossa di pollo (come non capirli…). Forse basta essere un minimo pazienti e aspettare che arrivi il weekend. Per il momento però l’idea è che non abbiano fatto molta pubblicità tra la popolazione e che si siano concentrati di più sulla parte scientifica. Che è un po’ un peccato.

Tra un po’ inizia il nostro primo laboratorio completo. A presto per gli aggiornament e le foto (in quella postata qui ci potete vedere in uno dei nostri soliti attacchi di art attack).

Leave a Reply