l'America negli occhi 2

Per lavoro visita musei. Che è già figo da dire. Che fai di lavoro? Visito musei. E uno pensa che ci si diverta un mondo e che magari ce ne fossero di lavori così. È vero. La divagatrice adora e divora il suo lavoro e, come sempre le accade quando una cosa la far star ...

martelli e violoncelli 2

La divagatrice quando deve partire studia. Anzi, no. La divagatrice quando deve fare qualsiasi cosa studia. Un libro o un link (ok, molti libri e molti link) sono il suo modo di approcciarsi a un tema nuovo. Motivo per cui non le piace dover lavorare in fretta o partire all’improvviso, anche se entrambe le cose ...

il blog dei divagatori è morto. Viva il blog! 1

Qualche sera fa la divagatrice aveva una confusione in testa di quelle che risolve solo scrivendo qua sopra. Non so se capita anche a voi, ma lei quando non sa dove  andare a parare diventa linneana. Piglia i pensieri, li mette in fila per scritto, poi sposta, ramifica, dà nomi, crea gruppi e famiglie. Pubblica, ...

Montagnier e i riti interrotti 4

Il Giovedì Scienza è un’istituzione. Sì, certo, ce lo diciamo sempre che quella è comunicazione 1.0, che è celebrativa, che non presenta la scienza nel suo farsi, che è un modello superato, ma anche per questi motivi qui il Giovedì Scienza è una sicurezza. Tu sai che vai lì e senti dei grandi scienziati che ...

Ancora una volta… 3

Quando abbiamo girato il video promo di Homo sapiens, sono andata lì da lui con la mia copia di Geni, popoli e lingue da autografare, quella che si è fatta tutti i traslochi degli ultimi anni, ha preso l’acqua, è stata letta e riletta, insomma, un libro di quelli belli consumati. Lui si siede, tira ...

I concorsi pubblici e il paradosso della neurogenesi 2

La divagatrice e la Neuroscienziata ogni tanto, diciamo molto spesso, escono a prendersi una birra. Niente di che, una birretta prima di cena o al posto della cena, una specie di analisi dei poveri che si intensifica (come l’analisi, credo) nei momenti critici. Stasera ce ne volevano almeno due perché domani la Neuroscienziata farà l’ultimo ...

Del perché Richard Dawkins era meglio se stava zitto 17

In questi giorni fra gli scettici anglosassoni è scoppiato un bel casino che vede protagonisti Rebecca Watson e Richard Dawkins. Rebecca è uno dei volti noti dello star system scettico: gira per il mondo a far conferenze, scrive e conduce trasmissioni radiofoniche. Usa i social network, mette in piazza molti dei suoi affari e si ...

Avanti al centro contro gli opposti estremismi 8

Avete sentito parlare dell’E-Cat, il reattore a fusione fredda (o simili) inventato da Andrea Rossi a partire da una vecchia idea di Focardi (e Piantelli) e presentato in conferenza stampa a gennaio all’Università di Bologna? Da qualche mese se ne parla anche sui mezzi di comunicazione “tradizionali” e da qualche mese la divagatrice si trova a ...

Obama e il complotto dell'anagrafe

“Non devi farlo sentire un coglione”, disse una volta l’ingegnere a una divagatrice alle prese con un fidanzato che diceva a parole di essere sicuro di voler chiudere la loro relazione e poi però nei fatti si comportava in maniera opposta. Ieri Obama è stato costretto a mostrare a tutti il suo certificato di nascita ...

l'amore emulsionato 4

È da un po’ che non scrivo qui. Ed è un peccato perché scrivere qui mi fa bene, quasi come cucinare. Ci pensavo ieri, mentre facevo i muffin. Ero stanca, incazzata, un po’ triste e mi son messa a cucinare per tirarmi su, solo che bisognerebbe usare queste cose come prevenzione e non come rimedi. ...